<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Dall'Italia e dal mondo... - Seconda puntata

venerdì 30 novembre 2007

Lo Zimbabwe versa proprio in condizioni gravissime. La stragrande maggioranza della popolazione guadagna così poco da non riuscire a comprare i beni essenziali, specialmente quelli alimentari come la farina. Ma i problemi riguardano anche l'istruzione e la salute. Il Paese africano è in cattive acque per gli errori commessi dal presidente dispotico Robert Mugabe, che in questi anni ha letteralmente rastrellato i soldi della povera gente con l'intento di tenerseli per sè, senza interessarsi dei servizi per i cittadini e senza preoccuparsi della qualità della vita della popolazione.

Non sopportate chi russa di notte ? Ecco a voi la soluzione. Il cuscino che funziona con un computer che comanda un sistema di camere d'aria che fanno cambiare la posizione della testa a chi dorme russando; in questo modo le vie respiratorie si liberano e il fastidioso rumore si interrompe. E se dovesse riprendere, il sistema si rimette in funzione. Davvero un cuscino intelligente !

Per tutti i nostri lettori medici, infermieri e aspiranti tali: potrebbe presto arrivare anche in Italia una novità che in Gran Bretagna si sta già sperimentando: un sistema indolore per sostituire aghi e siringhe. Si tratta di un aggeggio che assomiglia ad una cartuccia per le stampanti ( il progetto è di un'azienda produttrice di accessori informatici ); basta appoggiarlo per qualche attimo sulla pelle e il gioco è fatto: tanti mini-aghi iniettano il farmaco nella giusta dose e soprattutto senza dolore per i pazienti.

È riuscito lo sciopero organizzato dai dipendenti italiani del gruppo IBM, multinazionale americana leader nel settore informatico, che dal 2004 sono impegnati nel rinnovo del contratto. La protesta, però, è stata innovativa: circa duemila dipendenti del gruppo sparsi nel mondo hanno occupato per 12 ore il Business Center che IBM ha su Second Life e il danno di immagine è stato planetario. Così, nei giorni scorsi, la direzione di IBM Italia ha convocato le parti e in breve è stata sottoscritta un'ipotesi di accordo. Potenza della rete !

Etichette:

Archivio Sondaggi

Etichette:

Ciao Germano, Vescovo amico dei giovani

mercoledì 21 novembre 2007





Non è facile riordinare ricordi e pensieri. Soprattutto se la vita te lo chiede senza avvisi. Un SMS questa mattina ci ha avvertito della scomparsa di Mons. Germano Zaccheo, vescovo della Diocesi di Casale Monferrato. La notizia, come ovvio pensare, si è subito diffusa in città. I siti de "La Vita Casalese" e de "Il Monferrato" hanno pubblicato la notizia prima delle 9; vi rimandiamo ai loro articoli per la cronaca. Noi vogliamo presentarvi un piccolo ricordo, certamente non in grado di ricambiare l'immenso bene che ci ha dimostrato in questi anni.

Arrivato nel settembre del 1995 a Casale, la prima vera occasione che abbiamo avuto per fare la sua conoscenza è stata la Giornata Mondiale della Gioventù a Parigi, nel 1997. Da quella esperienza, e in previsione dell'Anno Giubilare, aveva avuto l'intuizione di proporre la creazione di Giovani 2000 per rimettere in moto un ambiente giovanile un po' in difficoltà nelle parrocchie e negli oratori.

E questa sua attenzione si è subito trasformata in una presenza costante ed incisiva negli incontri, nei viaggi, nelle tante occasione nelle quali, permetteteci, "smessi gli abiti da Vescovo" è diventato un compagno di cammmino.

Ed è proprio su un cammino, quello che ci ha portati nel 2003 a Santiago de Compostela, che abbiamo potuto apprezzarne le più diverse qualità: la simpatia, l'umorismo, la conoscenza e la competenza artistica, la sua profondità di pensiero.

Durante quel "cammino" ha avuto modo di conoscere meglio anche noi: il giorno della partenza da Santiago, durante la colazione ci ha comunicato che la notte prima era stato svegliato dalle grida di persone che - ci aveva assicurato - facevano più "baccano" di noi. Nessuno ha avuto il coraggio di dirgli che quelle persone che non lo facevano dormire eravamo sempre noi.

Considerava centrali le Giornate Mondiali della Gioventù: oltre alla già citata Parigi nel 1997, ci ha accompagnato a Roma nel 2000, ha seguito con noi la diretta da Toronto nel 2002, ci ha guidati a Colonia nel 2005 fino all'Agorà dei Giovani di Loreto nel settembre di quest'anno.

Ogni anno pastorale era programmato per preparare o per approfondire gli incontri dei giovani con il Santo Padre.

Tifava Juventus, ma preferiva pensare ai giovani della sua Diocesi: e in una delle prime riunioni dell'Equipe di Giovani 2000, proponendo di trovare un giorno fisso per gli incontri mensili aveva detto che a Novara si era scelto il mercoledì. "E se giocava la Juve in Champions, noi ci trovavamo lo stesso."

A Casale si decise di incontrarsi il lunedì... salvando la Champions.

E se da un lato oggi siamo rattristati perchè se n'è andato un amico ( sì, crediamo di poterlo chiamare anche noi così ! ) ci consola pensare al suo immancabile sorriso. Nella certezza che non farà mai mancare i suoi consigli e il suo sostegno ai giovani che ha amato.

Etichette: ,

Chi presenterà il Concerto di Natale ?

mercoledì 14 novembre 2007

Anche quest'anno, come ogni anno, si scatena il toto-presentatore del Concerto di Natale diocesano.
Questa volta, però, Salvina ha cambiato le carte in tavola: ha bandito il concorso di autocandidatura spontanea al ruolo di presentatore.
Come i migliori bookmaker pubblichiamo le nostre quote:

Presentatore:
Daniele U. ( di Cerrina ) / 1.80
Dario G. / 3.00
Alessandro R. / 3.50
Niccolò B. / 5.00
Alberto D. ( Il Genio ) / 6.00
Michele B. / 15.00
Christian P. / 449.00
Viancio / 450.00


Presentatrice:
Elisa P. / 2.50
Damiana P. / 3.50
Francesca B. / 4.00
Silvia D. / 8.50
Glulia G. / 10.00
Diana F. / 12.00
Costanza B. / 15.00
Anastasia B. / 15.00


Outsider ( ma più probabili di Viancio ) :
Dino Crocco / 170.00
Ettore Andenna / 240.00
Vladimir Luxuria / 250.00
Rosy Bindi / 250.00


Purtroppo nel suo bando di gara, la buona Salvina, ha escluso a priori la presenza del nostro Viancio. Anzi, cara Salvina... gli hai proprio chiuso la porta in faccia !
Eh no... a Viancio questo non si fa !

Abbiamo dunque preparato una raccolta firme per convincere le "autorità" ad affidare lo spettacolo all'unico vero showman del panorama monferrino.
Partecipare è semplice, basta cliccare sul banner qui a destra e nella pagina seguente cliccare su "Firma" ( i vostri dati non verranno divulgati, comunque non immettete il vostro numero di telefono ).
È invece d'obbligo lasciare un commento di sostegno alla causa !

Etichette:

Ora basta !

lunedì 12 novembre 2007

A poco più di ventiquattro ore dalla morte di Gabriele Sandri, 28 anni, supporter laziale, avvenuta all'autogrill di Badia al Pino, lungo l'autostrada A1, c'è una sorta di oggettiva difficoltà a prendere posizione, a dare un giudizio, a commentare l'ennesima domenica infernale che il calcio italiano e tutto il Paese, da Bergamo a Taranto, ha vissuto ieri.

In Italia si sta registrando un'impennata di criminalità e di violenza che forse non ha precendenti; omicidi ( dovuti alla più diverse cause ) e altri reati riempono quotidianamente giornali e telegiornali. È mai possibile che anche l'Italia si trasformi in un far west senza limiti ? Non è forse preoccupante che un italiano su dieci si procuri un arma per garantirsi la sicurezza ? E non è altrettanto grave che un giovane, in una situazione tornata ad una apparente normalità, sia ucciso per un "tragico errore" da un poliziotto che spara da una parte all'altra della carreggiata di un'autostrada ?

Una morte ( e nel caso di una tragica fatalità, a maggior ragione ) merita silenzio e condivisione del dolore; risultano perciò ingiustificate le devastazioni che da questo fatto hanno probabilmente avuto origine e che le immagini televisive hanno mostrato.

Chi, come noi, ritiene però che il calcio, come tutti gli altri sport, sia e debba ancora essere un'occasione di divertimento e non di paura, fatica a trovare i legami sportivi con i gravissimi fatti che hanno costellato la domenica.

Perchè non possono essere due sciarpe al collo di tifosi che in un autogrill si azzuffano ( e non se ne capisce ancora il motivo ) a trasformare una rissa finita tragicamente in qualcosa che ha in qualche modo a che fare con lo sport.

Perchè è ora di finirla di sospendere partite e campionati per comportamenti che strumentalizzano il calcio per essere attuati ma che con il calcio non hanno nessun legame.

Perchè è ora di finire di chiamare tifosi bande di teppisti foraggiate dalle società per "incutere timore" ad avversari e arbitri; che si iniziasse veramente a ridurre i legami tra società e facinorosi e chei biglietti omaggio venissero regalati ai bambini piuttosto che alle tifoserie organizzate.

Ci sono cose che dopo un giorno non riusciamo ancora a capire... Ci sentiamo un po' come Clarence Seedorf ( che si è rifiutato di mettere il lutto al braccio prima della partita Atalanta - Milan, poi sospesa per intemperanze dei tifosi ) e non comprendiamo, ad esempio, perchè sia stato osservato il minuto di raccoglimento prima di Junior Fastweb - Vanoli Soresina.

Qualcuno sa spiegarci perchè, saputo della morte di Sandri, gli ultras si siano alleati contro le forze dell'ordine, se la siano presi con i giornalisti, abbiano devastato il Palazzo del CONI a Roma ? E soprattutto perchè circolano ancora slogan come "10-100-1000 Raciti" ?

Siccome ( forse ingenuamente ! ) pensiamo che la violenza non sia compatibile con alcuna manifestazione sportiva propendiamo per una sospensione prolungata del campionato oppure per la disputa di tutte le partite a porte chiuse fino a quando i problemi non saranno risolti per davvero, sia per il calcio di Serie A come per quello delle giovanili.
Non ci stancheremo mai di dirlo, ma la soluzione esiste già: il metodo inglese. In Inghilterra ha funzionato, ci riesce davvero difficile capire perchè non si adotti questo sistema ( per approfondire meglio l'argomento vi invitiamo a guardare questo servizio televisivo ).

Ora basta per davvero !

Etichette:

Tanti auguri Blog !

giovedì 8 novembre 2007

Mentre il Paese saluta Enzo Biagi, grande cronista della carta stampata e della TV, noi soffiamo 2 candeline sulla torta che la "rete" ha preparato per il nostro blog.
La sera di due anni fa, nella cantina di Rezzo, veniva alla luce il blog ufficiale del Caña Team: dove volevamo andare non lo sapevamo ( e non lo sappiamo tuttora ), ma quella del blog era un'idea che avevamo da tempo e che siamo felici di aver realizzato.

Il bilancio è sicuramente positivo, ma come ogni volta che ci fermiamo a valutare qualche nostro "progetto" ci diciamo che la prossima volta dobbiamo impegnarci per fare qualcosa di meglio.
Anche per il blog sarà così, sono previste delle novità che non vi sveliamo ancora ma che arricchiranno le nostre pagine sul web.

Dobbiamo ringraziare tutti gli amici del Caña Team: sia quelli che ci hanno seguito dal primo giorno, sia quelli che nel corso di questi anni ci hanno aggiunto tra i loro "Preferiti".

Tra i tanti messaggi di auguri dobbiamo citare quelli del Presidente Napolitano, che ha parlato del nostro blog come "voce libera" nel mondo di internet, quella del ministro delle telecomunicazioni Gentiloni a nome del Governo e quelle dei presidenti di Senato e Camera, Marini e Bertinotti.
Il ministro Mastella ha voluto ricordare come "significativa" l’esperienza del nostro blog per dar voce al Partito del Ciuchino durante le elezioni del 2006.

Altri messaggi sono arrivati da Pasquale Ussìa ( l'allenatore/profeta ), da Mascia del Grande Fratello, dal Mago G, dal Gabibbo e dal sindacato italiano delle "veline".
"Non vado mai a dormire senza aver letto il blog del Caña Team" è stato il messaggio di Paris Hilton, mentre Francesco Totti ha dichiarato che chiamerà il prossimo figlio "Il blog Ufficiale del Caña Team".

A tutti il nostro più sincero grazie !
God save Caña Team !

Etichette:

Miti che se ne vanno

lunedì 5 novembre 2007

Con colpevole ritardo, pubblichiamo solo ora il nostro ricordo a Guido Nicheli, intramontabile "cummenda" spentosi una settimana fa.

Noi ragazzi del 1980 e dintorni, l'abbiamo conosciuto come "imprenditore nel ramo degli insaccati" ne i "Ragazzi della terza C", più avanti ci siamo accorti dei suoi numerosi ruoli in molti film mito degli anni '80: "Eccezzziunale... veramente", Sapore di mare, Yuppies...

È stato anche d'ispirazione anche al nostro Ciuchino, ricorderete i modi di dire "Taac, mi esalta !" ed "Esatto !"

Vi consigliamo di leggere la sua ultima intervista. Da quanto potrete apprendere, Guido Nicheli era genuino, non doveva sforzarsi molto per immedesimarsi nella parte del milanese fighetto: lui stesso era il "cummenda" !

Etichette: