<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Nuovi Partigiani per tenere viva la Memoria

sabato 26 gennaio 2008

Non ci sembra errato pensare che Gennaio sia il mese della Memoria. Non solo per la Giornata della Memoria che si celebra oggi, ma perché per noi casalesi il mese di gennaio è legato principalmente al ricordo dell'eccidio dei tredici della Banda Tom.
La Commemorazione Ufficiale si è svolta domenica 20 alla presenza del sen. Martino ( potete guardare alcuni video della giornata qui ) in cui è stato ricordato il sacrificio di Antonio Olearo ( Tom ) e dei partigiani della sua Banda uccisa dai nazifascismi alla Cittadella di Casale Monferrato il 15 gennaio del 1945.
Per questo la giornata di oggi, a ricordo delle vittime del nazionalsocialismo e dell'Olocausto assume un significato ancora più grande.
Non solo perché non si può e non si deve relegare ad una sola giornata il ricordo di questa pagina nera del ventesimo secolo, ma anche perché ogni comunità locale ha la sua piccola ( o grande ) giornata della memoria.
In questi tempi di revisionismo storico, è molto importante tenere alta la guardia e non permettere che queste occasioni di Memoria vengano dimenticate.
Il sacrificio dei Partigiani che lottavano per la libertà della Nazione, il sacrificio di 6 milioni di ebrei non può farci restare indifferenti.
Anche quest’anno saranno molte le manifestazioni che faranno cornice alla Giornata della Momoria: facciamo in modo che questo non sia relegato ad una sola giornata.
I nuovi Partigiani, chi lotta ( questa volta senza armi ) per la pace, la giustizia sociale, per uno sviluppo sostenibile e rispettoso dell'ambiente, contro le mafie, deve farsi carico di tenere viva la Memoria. Solo così, potremmo essere certi che le disgrazie che ricordiamo non capitino mai più.

Etichette:

Meteore: Cavallo Pazzo

lunedì 21 gennaio 2008

Tra la galleria di personaggi che nel lontano 2000, affollarono il treno speciale Alessandria-Roma, uno in particolare torna alla nostra mente: Cavallo Pazzo, al secolo Emanuele T, di cui da tempo non abbiamo più notizie.

Il nostro Crazy Horse proviene dalla fucina di talenti della parrocchia ( ed annesso quartiere ) di Oltreponte, un po' la Beverly Hills de no' atri. Ricordiamo che da questa parrocchia sono usciti: un cardinale ( Severino Poletto ), un allenatore di basket ( tuttora protagonista sui cambi di mezzo Piemonte, fautore del Pick & Roll da gambe sotto il tavolo ) e la risposta italiana a Ricky Martin.
Comparve nella torrida estate del 2000, alla vigilia dell'arrivo del contingente serbo/polacco a Casale in occasione della Gioranta Mondiale della Gioventù. Fin da subito mise in mostra le sue doti di tombeur de femmes offrendosi come chaffeur ( siamo in vena di francesismi ) per le gentili ragazze ospiti della casa parrocchiale. Si distinse anche per l'abilità di inserirsi lateralmente in tutte le foto di gruppo: già, in questi frangenti compare sempre in un angolo !

Nel viaggio dimostrò le sue doti di uomo-scorta per le molte fanciulle unitamente alle potenzialità della sua Alfa 155 ( seguita sempre a ruota da un camion cisterna di benzina... consumava circa 10 L/Km ) stabilendo, in una sera di fine settembre, il nuovo record europeo di velocità su strade collinari: 178 Km orari nel tratto Terruggia-Rosignano ( chi vi scrive era sul sedile a fianco ), in un tratto dove la strada è dritta solo per pochi metri.

Ci sono fatti che trasformano un uomo qualunque in eroe. Noi ricorderemo per sempre una sua frase che resta, ancora oggi, nell'albo d'oro delle 10 frasi più belle inventate per riuscire ad accompagnare a casa una ragazza ( magari un giorno vi diremo anche le altre 9... ).
L'Emmanuel ( così ribattezzato per via dell'inno della GMG 2000 ), sì invaghì di una dolce fanciulla casalese che in quel periodo risultò coriacea come la difesa del Congo ai Mondiali 1970. Il nostro eroe, per conquistar la sua bella, escogitò un trucco che ancora oggi compare nei manuali dei moderni Casanova. Una sera, il nostro Raffaello della cavolata, dopo l'ennesimo rifiuto di lei di farsi accompagnare a casa, sfornò un frase seconda solo a quella di Armstrong sulla Luna: "Ti porto a casa io, stai tranquilla... Tanto devo entrare in seminario !!!!!!"

Da allora abbiamo perso ogni traccia del nostro Tom Cruise d'oltre fiume. Vi invitiamo pertanto ad inviarci segnalazioni sui suoi avvistamenti. Magari combineremo una reunion !

Etichette:

I nostri piccoli amici ci chiedono...

giovedì 17 gennaio 2008

Terza puntata di Caña risponde, la prima del 2008. Vi ricordiamo che se non capite la risposta, è perchè la domanda è malposta. Continuare a scriverci all'indirizzo mail canateam.06 ( @ ) gmail.com












Cosa prevedete per questo nuovo anno ?

(Frate Indovino)

Non ne siamo sicuri, ma crediamo che questo possa essere un anno più luogo di quelli passati, sicuramente più luogo dell'anno scorso. Poi che si vinceranno più medaglie alle Olimpiadi rispetto all'anno scorso e a quello prossimo. Infine pensiamo che possa essere l'anno della definitiva consacrazione per Mike Bongiorno.


Cosa pensate delle primarie per l'elezioni dei candidati alle prossime elezioni presidenziali statunitensi ?
George (Washington)

Ne pensiamo molto bene: sicuramente non vincerà Walter Veltroni, anche se ci spera ancora. Non siamo certi, però, che Berlusconi non fondi un'altro partito di plastica solo per riacquistare un pò di visibilità.


L'Italia vincerà gli europei di calcio che si svolgeranno in Austria e in Svizzera ?
Arrigo (Fusignano)

Domanda molto difficile, soprattutto perché non sappiamo ancora se Donadoni convocherà o meno Cassano. Siamo però certi che Viancio non presenterà la cerimonia inaugurale... Abbiamo però un sogno: che il Campionato Europeo venga vinto dall'Astor.

Etichette:

Capod'hanno 2008

giovedì 10 gennaio 2008

Buon anno nuovo, Buon anno nuovo, buon anno nuovo !

Con il ritardo tipico dei pasti di Damiana, finalmente riusciamo a proporvi lo Speciale sul viaggio a Roma della nostra delegazione.

Chi ben comincia è già a metà dell'opera… ritrovo per la partenza alle 6.15 di sabato 29. Saliti sul bus verso Alessandria, subito si inizia a giocare a "trova l'intruso"... non è difficile da trovare dato che oltre a noi c'è solo un simpatico autista.

Scesi dal treno, ci incamminiamo per il nostro hotel destreggiandoci tra qualche bottiglia rotta, fatiscenti botteghe e volti poco rassicuranti.

Diamo il via a quelle che saranno le nostre mete… la prima per Viancio non può che essere il bagno.

Per la prima sera, cena presso "La Casetta" di Trastevere e visita d'obbligo alla vita notturna del quartiere Testaccio alla volta del locale Big Bang e del suo fantasmagorico revival anni 80 !

La vacanza prosegua tranquilla fino alle 12.30 del 31, con l'arrivo di un simpatico quartetto: Alessia I., Damiana, Chiara&Luca.

Inizia così il conto alla rovescia alla mezzanotte e noi, con partenza intelligente, occupiamo Cinecittà a partire dalle 20.
Cenone di capodanno a base di panino con la porchetta, bottiglia di birra e freddo polare… Pochi infatti sono i superstiti che alle 22.30 riusciranno a vedere l'inizio del concerto della Bandabardò seguito da Elio e le Storie Tese. Sei ragazze su sette ci abbandonano presto preferendo il tepore di una cioccolata calda in un bar del centro a quello di noi baldi giovini... Indovinate chi, invece, è rimasta con noi ?!?!
Elio: voto 8, anzi 2008. Ci regala il tormentone dell'Anno Nuovo che Viancio ha deciso di propinarci fin da subito come sveglia mattutina... Diventerà mica il suo Urbi et Orbi personale ?
La nottata prosegue in centro, passando da un pub col DJ magrebino ad un benaugurante kebab alle 5 del mattino.

All'alba delle 14.30 siamo finalmente tutti svegli ( Rezzo compreso )... arriva in fretta l'ora della cena. Come sempre, direzione Trastevere. Ecco che entriamo per caso nel locale del buon Quirino, trattoria che porta il suo stesso nome. Nonostante i posti vuoti, non di buon auspicio, dobbiamo ricrederci: tra un piatto di amatriciana, un cacio e pepe piuttosto che una torta al cioccolato, il nostro stomaco viene "conquistato" in pieno. Da ricordare il surreale show tra l'oste ed il nostro eroe dei due mondi, Viancio.

Roma è bella, ma arriva anche per noi il momento di tornare nei ghiacci e nelle nebbie del nord. Da questo viaggio ci portiamo a casa tanti ricordi... ed uno in particolare vogliamo condividerlo con voi...


Roma è bella ma non so se ci vivrei… Rezzo sì

Etichette: ,

Buon Anno da Roma

martedì 1 gennaio 2008

L'arrivo di Paciugo nella Capitale ha portato una ventata di cultura nell'ultimo giorno del 2007. Ecco che Rezzo, di primo mattino ( erano le 12.49 !!! ) ha scoperto che via dell'Amba Aradam esiste, è viva e lotta insieme a noi.


Ricordiamo che l'unica e sicuramente molto impegnativa missione di Paciugo a Roma è quella di vendere Damiana al miglior offerente: non sappiamo ancora come stanno procedendo le trattative.
L'augurio di un felice 2008 ( e di un buon cenone ) arriva da Roma alle 20.17 di ieri.


Il buono, il bello e l'infermiere sexy ( che potete apprezzare in foto mentre stanno consumando il loro frugale cenone ) augurano a nome del Caña Team un sereno e felice 2008 a tutti i nostri "giovini" lettori.

Etichette: