<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Il Caña Team vi augura una domenica "Eccezzziunale Veramente"

domenica 24 maggio 2009

Etichette:

Ricostruire partendo da "Sfollati News"

mercoledì 20 maggio 2009

In uno dei comuni dell'aquilano colpiti dal terremoto, per la precisione Villa Sant'Angelo, si cerca con i primi piccoli passi di tornare alla normalità. Anche se la normalita, in un paese di 400 abitanti che ha avuto 17 morti e il 90% delle case inagibili o distrutte, è un lontano ricordo.

A mettersi in moto per "guardare avanti" c'è un gruppo di giovanissimi tra i 10 e i 17 anni guidati da Pierpaolo Scarsella (15 anni) che realizzano ogni settimana Sfollati News. «È un modo per sdrammatizzare quello che è successo», giustifica il titolo Pierpaolo. Quattro pagine ciclostilate, qualche foto e addirittura un’inserzione pubblicitaria.
Sedie gialle, tavoloni di legno, un telone bianco sopra le teste: è una redazione improvvisata, quella di "Sfollati News". Ma è anche altro: un luogo dove trascorrere le giornate e poter guardare al futuro. 
 
Ulteriori informazioni, con le parole di Pierpaolo direttore di "Sfollati News" le trovate qui.

Etichette: ,

Chi l'ha visto?

sabato 16 maggio 2009

La classifica ufficiale dei personaggi che sono spariti dallo show business

5. Riccardo Fogli
4. Marta Flavi
3. Darko Pančev
2. Pupazzo Uan
1. Abdullah Öcalan

Chiunque abbia notizie su che fine hanno fatto questi personaggi, ce lo faccia sapere al più presto.

Etichette:

Un caffè a... Bianzè

martedì 12 maggio 2009

Secondo appuntamento con la nostra rubrica di convivialità.
Si parte senza un meta precisa. Attraversiamo, nell'ordine, Trino, Tricerro, Ronsecco
Oltrepassato quest'ultimo, dediciamo di uscire dalla stada principale e prendere direzione Bianzè. A questo punto ci ritroviamo persi nella campagna vercellese. Anzi, sarebbe più corretto definirlo "nulla" vercellese.
La stradina sulla quale viaggiamo è talmente stretta che permette il passaggio di una sola autovettura e a tratti è circondata da due fossi molto profondi e pericolosi. Se in lontananza si intravede un'auto bisogna accostare nella prima piazzola di sosta, attendere il passaggio del veicolo e poi riprendere la marcia.
A testimonianza di quanto scritto, eccovi un piccolo contributo filmato:


Dopo questo viaggio della speranza, finalmente giungiamo a Bianzè ! Contrariamente alle premesse, Bianzè non è affatto un paese dimenticato dall'Onnipotente. Presenta ben 4 bar, un oratorio con salone annesso e la stazione.
Il borgo ha origini romane. Nacque come colonia romana adibita alla coltivazione delle terre. Ha come simbolo un'aquila, significa che bisogna sempre volare in alto. 
Iniziamo il nostro omaggio dal primo bar incontrato dopo il parcheggio. Siamo colpiti da una vignetta disegnata sulla vetrina: la maschera di Gianduja, ebbra, che dice "Sono intallonato, è da stamattina che tazzo"... Un po' perplessi ordiniamo un caffè.
Fatti due passi per il paese ci imbattiamo nel salone dell'oratorio con relativa festa, chiesa (Foto 1), ruderi dell'antico ospedale ( Foto 2 ), antico lavatoio ( Foto 3 ), stazione con relativa immagine mossa ( Foto 4 ) e cartello con caratteri ricavati mediante grattatura ( Foto 5 ).
Concludiamo nel secondo bar ( Foto 6 ) con un buon Amaro Montenegro, l'amaro ufficiale del Caña Team. 
La strada del ritorno è molto più agevole, si utilizza la Strada Statale 31 bis (Casale - Torino). Peccato, ormai ci eravamo affezionati alla nostra mulattiera.

Etichette: