<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

IO CHE SONO IMPARATO "speciale Mondiali 2006"

venerdì 30 giugno 2006

L'Australia, che secondo Simo approdando agli ottavi è entrata nella storia, è uscita dai mondiali grazie ad un rigore molto discusso concesso per fallo su Grosso, nei minuti di recupero, e realizzato dal Pupone.

Ora, anche se gli australiani si sentono un po' derubati, è giusto che raccontino la loro storia e le loro emozioni. Noi ci addentriamo nel magico mondo dei "socceroos" grazie al funambolico batterista di Cuccaro, australiano nel sangue. Il suo è un libro scritto "a caldo", che ci può far dimenticare l'afa opprimente che ci perseguita durante questi mondiali.

Etichette:

IO CHE SONO IMPARATO "speciale Mondiali 2006"

lunedì 26 giugno 2006

Chi meglio di una persona che si può paragonare ad un pupazzo, può farci entrare nel fantastico mondo delle mascotte dei mondiali di calcio ?
Un viaggio lungo e approfondito che vi farà stare sempre con il fiato sospeso e che promette un finale che vi lascerà a bocca aperta.

Una storia iniziata molti anni fa, un storia legata al mondo del calcio, una storia divertenti ma a tratti drammatica, una storia nella Storia. Un libro imperdibile.

Etichette:

E adesso caccia ai canguri

venerdì 23 giugno 2006

Dire che ieri pomeriggio ci siamo emozionati a vedere l'Italia, sarebbe una bugia. Aver vinto 2 a 0 con gol di Materazzi ed Inzaghi poteva significare far morire il calcio subito, come un gol decisivo del Cervo il lunedì sera. Ma a farlo morire ci sta già pensando Blatter. La cosa più bella vista ieri ad Amburgo è stata la Seredova...
Lippi ha passato alcuni istanti di terrore quando Gattuso dopo il secondo gol si è precipitato da lui con l'intenzione ( reale o presunta ? ) di strangolarlo.
Le bordate di Nedved non devono avergli dato le stesse preoccupazioni.
L'unico fatto positivo della giornata è aver evitato di giocare ( sempre che lunedì dovessimo battere l'Australia ) i quarti di finale il 1 luglio, una data off-limits per tutti noi ( forse per uno più degli altri ).

Già , l'Australia... è già partito il derby con il nostro amico Simo ( Rock'n'Roll ! ), che ci ha fatto sapere che per lui i "socceroos" sono già entrati nella storia. Chissà chi, alle 19 di lunedì prossimo, entrerà nei quarti di finale ? Lo sapremo solo vivendo, tifando Italia e sperando che il Pupone, signor "laifisnau", inizi a giocare a calcio.

Ci siamo addormentati con il sogno della semifinale con l'Argentina ( il calendario dovrebbe agevolare ) e ci siamo svegliati con l'incubo del titolo in prima pagina della "Gazzetta": "Materazzi sei tutti noi". Per lui è già caccia ai canguri.

Etichette: ,

Mercoledì di esami...

mercoledì 21 giugno 2006

Il mercoledì è da sempre conosciuto, specialmente dagli uomini, come il mercoledì di Coppa.
Quando ancora la tv era in bianconero, gloriose squadre europee ( e anche italiane ) hanno reso quello del mercoledì sera un appuntamento immancabile per tutti gli appassionati di calcio. Poi con gli anni '90 e l'avvento della Champions Leaugue, si è incominciato a giocare anche di martedì.
Da oggi, però, il mercoledì rischia di essere ricordato per gli esami. E qualche giovane amico del Caña Team ne è protagonista.
Come tutti ormai sanno, quasi mezzo milione di studenti ( e qualcuno lo conosciamo ) inizia oggi l'Esame di Stato, la cara e vecchia Maturità : tre prove scritte e gli orali. E poi a godersi le meritate vacanze.
Chi invece non potrà godere a pieno delle vacanze è il Caña Team al completo: da oggi c'è un pericolo in più per le strade di Casale e, potenzialmente, del mondo intero. Damiana ha infatti superato l'esame pratico di scuola guida; ottenuta la patente è pronta ( o forse dice di esserlo ) per ricambiare gli innumerevoli passaggi avuti in questi mesi. Vi raccomandiamo particolare attenzione e prudenza...

Etichette:

IO CHE SONO IMPARATO "speciale Mondiali 2006"

martedì 20 giugno 2006

Chi l'ha visto giocare, dice di non aver mai visto giocare uno così.
Chi l'ha sentito parlare, dice di non aver mai sentito parlare uno così.
Chi ha letto un suo scritto, dice di non aver mai letto qualcosa di simile.

Potevamo forse noi lasciarci scappare uno così ?

Evidentemente no, ma siamo sicuri che lui avrebbe trovato qualcuno disposto a pubblicare un suo libro, all'infuori di noi ? Ai posteri ( o ai poster... ) l'ardua sentenza.
A noi il gusto di leggere un libro di cui potremmo anche non capire niente.

Etichette: ,

IO CHE SONO IMPARATO: "Speciale Mondiali 2006"

domenica 11 giugno 2006

All'inizio dell'avventura dei campionati mondiali di calcio dove, oltre all'Italia, partecipa la seconda nostra squadra, la nazionale del Togo, vi presentiamo un libro di rara bellezza.

Un racconto, divertente e appassionato del paese africano più simpatico. Un viaggio tra la storia, la cultura e il folclore. Tutto quello che volevate sapere sul Togo e non avete mai osato chiedere.

Etichette: ,

Al via Germania 2006: chi sarà  l'erede di Stig Tofting ?

venerdì 9 giugno 2006

Inizia oggi con la cerimonia d'apertura e con la partita inaugurale Germania-Costa Rica la diciottesima edizione dei campionati mondiali di calcio.
Dopo lo scandalo che ha scosso il calcio italiano le reazioni possono essere due:
a) checenefregadelcalcio... è molto meglio dedicarsi ad altro ( Curling ? ) e lasciare che se la giochino e se la cantino da soli
b) speriamo di vivere un mese di sport e divertimento "puro"...

Noi, inguaribili romantici, propendiamo per la seconda ipotesi, sperando che, anche se non si vince il Mondiale, si possa almeno vincere il Fantamondiale !

C'è chi invece riassume tutte e due le posizioni in una persona, anzi in tre. Per questo motivo, per vivere questo mese all'insegna dell'allegria vi consigliamo di seguire le partite del mondiale con le telecronache della Gialappa's Band: sul satellite, sul canale 254 di Sky e alla radio sulle frequenze di Radio2 Rai. Carlo, Marco e Giorgio commenteranno tutte le partite del mondiale assieme ai rappresentanti di tutte e 32 le nazioni in campo... non c'è che divertirsi.

Etichette: ,

Piccoli campioni crescono

mercoledì 7 giugno 2006

A pochi giorni dall'inizio della competizione mondiale tedesca, è giusto ricordare le giovani promesse che hanno incantato durante l'ultima fase finale giocata in Giappone e Corea del Sud nel 2002.
Innanzitutto c'è da ricordare la vera rivelazione: il sud coreano Jim Jonk, che è stato seguito per lungo tempo dal Real Madrid. Di Mantila ( piedi buoni, ottima visione di gioco ) avevamo potuto conoscerne la forza quando la nazionale italiana aveva incontrato l'Equador nel girone eliminatorio.
Del nigeriano Babaru si sono perse le tracce, ma durante quel mondiale aveva incantato giornalisti, osservatori e tifosi.
Per ultimo, ma non sicuramente come importanza, l'argentino Sgarisola, che dopo il mondiale aveva disputato una stagione nella primavera dell'Atalanta, per poi tornare in patria.
Di seguito la formazione tipo ( modulo 4-4-2 ) degli under 21 che avevano partecipato a qual torneo, stilata dalla FIFA: Moparo ( Sudafrica ); Di Fen Sor ( Cina ), Rigorov ( Russia ), Joao Freddo ( Portogallo ), Salsa ( Brasile ); Jim Jonk ( Corea del Sud ), Babaru ( Nigeria ), Ocho Almenisco ( Uruguay ), Mantila ( Equador ); Slalomic ( Slovenia ), Sgarisola ( Argentina ).

Etichette: ,

Il libri del Caña Team

lunedì 5 giugno 2006

Presentiamo oggi gli atti del 1° convegno mondiale dei giocatori di Donkey Konga. Un convegno dove più che le parole, si sono fatte sentire le mani. E i migliori esperti in materia si sono confrontati e affrontati riguardo a tutto a ciò che ruota attorno a questo fantastico mondo.

Naturalmente la nostra redazione non si è lasciata sfuggire nulla, ed ha raccolto tutto in questo libro, che arricchirà sicuramente la vostra libreria, oppure potrà servirvi da appoggio per i bonghi.

Etichette:

In TANTI per salvare la COSTITUZIONE di TUTTI

giovedì 1 giugno 2006

Il 25 e 26 giugno saremo chiamati alle urne per il referendum confermativo sulle modifiche proposte alla Costituzione Italiana dal centrodestra durante la scorsa legislatura.
Molti i motivi per cui essere contrari a questa riforma, per i quali il comitato "Salviamo la Costituzione", guidato dal Presidente Oscar Luigi Scalfaro, sta conducendo la battaglia referendaria per bloccare questo mostro legislativo.
Perchè avvierà il paese verso il caos legislativo ( suddivisione in tre diverse categorie delle leggi emanate - Camera, Senato ed entrambi i rami del parlamento - in più provvedimenti di un quarto tipo: quelli che, essendo ritenuti essenziali per l'attuazione del programma di governo, potranno essere varati nonostante il voto contrario del Senato, alla condizione di avere ottenuto l'approvazione della maggioranza assoluta della Camera ).
Perchè attribuirà poteri eccessivi al Primo ministro ( più membri di nomina parlamentare nella Corte Costituzionale, nomina parlamentare anche di personalità puramente politiche nel Consiglio Superiore della magistratura, forte riduzione dei poteri del Capo dello Stato ).
Perchè introdurrà disparità di diritti tra cittadini di regioni diverse ( la devolution sottrarrà risorse e possibilità operative alle Regioni in materia di salute, scuola, assistenza, fiscalità e servizi pubblici in generale, ci saranno Regioni di serie A e di serie B )
Perchè aumenterà i costi di gestione ed ingigantirà la burocrazia ( moltiplicazione degli uffici, il caos amministrativo legato ai conflitti di competenze tra stato e regioni, la diminuzione del controllo centralizzato su assunzioni, appalti ed opere pubbliche produrranno un'esplosione delle spese ed un aumento delle clientele ).

Per questi motivi, oggi 1° giugno, il comitato "Salviamo la Costituzione" promuove una manifestazione che si svolgerà a Firenze per difendere in tanti la costituzione di tutti, per ribadire ancora una volta l'importanza di votare NO al referendum del 25 e 26 giugno.

Etichette: