<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

"Sudafrica nel pallone": esclusi ed eliminati... quanti campioni a casa!

venerdì 25 giugno 2010


Mancano ancora 4 partite per terminare la fase a gruppi ma i Mondiali 2010 hanno già fatto vittime illustri: oltre all'Italia (Campione del Mondo uscente) sono uscite di scena Francia (Vice-campione del Mondo uscente) e Sudafrica (primo paese organizzatore nella storia della Coppa del Mondo a non superare il primo turno). Il Mondiale continua e noi continuiamo ad accompagnarvi con curiosità e informazioni.

CASACCHE DI PLASTICA - Per le divise delle Nazionali la novità proposta per questo Mondiale da una nota azienda produttrice di abbigliamento sportivo americana è il materiale ecocompatibile. Si tratta, infatti, di maglie in poliestere riciclato, ottenuto da bottiglie di plastica altrimenti destinate alla discarica. Ciascuna maglia è stata prodotta grazie all’utilizzo di otto bottiglie fuse insieme per produrre filati che, a loro volta, sono stati convertiti in tessuto. Mettendo insieme tutte le maglie indossate dai calciatori e quelle vendute ai tifosi in occasione del Campionato del Mondo si stima che verranno messe in commercio oltre 1,5 milioni di magliette che contribuiranno a risparmiare materie prime e ridurre il consumo di energia fino al 30% rispetto alla produzione con poliestere vergine oltre che ad evitare lo smaltimento nelle discariche di circa 13 milioni di bottiglie.

LA SQUADRA DEGLI ESCLUSI - Causa infortuni, scelte tecniche o più semplicemente la mancata qualificazione, sono tanti i giocatori che non hanno avuto l'opportunità di provare a vincere la Coppa del Mondio in Sudafrica. E non mancano quelli illustri: tanti da poter formare una squadra intera che sulla carta non sfigurerebbe contro chi invece il Mondiale lo sta vivendo da protagonista. Noi sceglieremmo questi giocatori: Cech (portiere della Repubblica Ceca), Bridge (difensore dell'Inghilterra), Mexes (difensore della Francia), Ferdinand (difensore dell'Inghilterra), J. Zanetti (tuttofare dell'Argentina), Ballack (centrocampista della Germania), Cambiasso (centrocampista dell'Argentina), Nasri (centrocampista della Francia), Pato (attaccante del Brasile), Ibrahimović (attaccante della Svezia) e Walcott (attaccante dell'Inghilterra). A dispozione: Frey (Francia), Julio Sergio(Brasile), Alex (Brasile), Marcelo (Brasile), Van Buyten (Belgio), Cissokho (Francia), Beckham (Inghilterra), Essien (Ghana), Guti (Spagna), Van Nistelrooy (Olanda), Benzema (Francia), Cassano (Italia).
Ecco i 23 calciatori, ovviamente distribuiti ruolo per ruolo. Che ne dite? Forse un po' troppo spregiudicata, ma sicuramente capace di divertire. E volendo si potrebbe mettere in piedi un'altra squadra coinvolgendo Cordoba (Colombia), Riise (Norvegia), Chivu (Romania), Vargas (Chile), Sissoko (Mali), Jovetic (Montenegro), Seedorf (Olanda), Mikel (Nigeria), Diego (Brasile), Lavezzi (Argentina), Raul (Spagna), Shevchenko (Ucraina), Arshavin (Russia), Dzeko (Bosnia), Mutu (Romania), Berbatov (Bulgaria), Ronaldinho (Brasile).
Quasi quasi una bella sfida alla playstation Esclusi - Infortunati non ce la toglie nessuno...

NOI TI PREGHIAMO - La Chiesa anglicana ha pubblicato tre preghiere dedicate espressamente ai Mondiali di calcio del Sudafrica. Due sono per il bene generale di tutti i partecipanti al Mondiale, mentre la terza è pensata per chi “semplicemente” non si interessa del torneo.
Le orazioni sono adatte tanto per un uso privato, che per pregare nelle chiese.
“Non si tratta solo di calcio, ma anche delle nazioni del mondo che festeggiano insieme con la gente del Sudafrica”, ha detto il vescovo di Croydon, Nick Baines, che ha collaborato alla formulazione delle orazioni.
La FIFA, invece ha vietato esultanze con messaggi politici o religiosi. Sotto lo sguardo attento della Federazione Internazionale è finita soprattutto la Nazionale brasiliana: nello spogliatoio verdeoro infatti, i credenti hanno acquisito un peso maggiore rispetto ai Mondiali precedenti e sono diversi quelli che nelle competizioni con le squadre di club vestono una maglietta con scritte religiose sotto quella della società.
Sono consentite invece forme di preghiera ad inizio o al termine della partita (nella foto i giocatori del Mexico) purchè non facciano esplicito riferimento ad una specifica divinità: questo per garantire il rispetto della sensibilità di ogni persona allo stadio e davanti alla tv.

Etichette:

Spillato dal Caña Team alle 08:00 -

0 boccali pieni:

Riempi un boccale !