<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Benvenuto 2009 ! Ma il 2008 ci ricorderà...

giovedì 1 gennaio 2009

Muntazer al-Zeidi tira le sue scarpe a George Bush
Dicono che il personaggio del 2008 sia stato Barack Obama: senza ombra di dubbio l'elezione del primo afroamericano alla guida degli Stati Uniti d'America è un fatto di rilevanza eccezionale ( che oltre all'anno appena trascorso segnerà il decennio se non addirittura il secolo ).
Ma noi, forse sempre controcorrente, forse sempre alla ricerca della verità, forse affascinati dai gesti eroici, preferiamo ricordare come uomo dell'anno Muntazer al-Zeidi, il giornalista iracheno che ha lanciato le sue scarpe contro il presidente Bush. Il suo è stato un gesto violento non condivisibile, ma vogliamo pensare che quelle scarpe le abbia tirate simbolicamente anche per noi, per tutti quelli che sono stati contrari a quella guerra, che sono contrari a tutte le guerre e che l'hanno sempre gridato al mondo. Dopo quasi 6 anni dall'inizio di un conflitto che è costato la vita a più di 4.200 militari USA e a decine di migliaia di iracheni, sentirsi dire «la guerra in Iraq non è ancora finita», oltre che a delineare il fallimento dei suoi due mandati Presidenziali, dovrebbe far "reagire" tutta la comunità mondiale e non solo un giornalista iracheno.
Che il 2009 possa diventare un anno di pace, abbiamo poche speranze ( visto anche quello che sta accadendo in queste ore nella Striscia di Gaza ), ma anche se poche dobbiamo fare in modo di sfruttarle tutte. Anche con l'aiuto del nuovo inquilino della Casa Bianca.
.
Il 2008 si chiude con la crisi dei mercati finanziari ( che si sente in tutto il mondo, tranne inspiegabimente ad Arcore ) ma con la definitiva esplosione di YouTube ( un occhio senza censura sul mondo ); con l'Olimpiade di Pechino che lascia ancora molte ombre sulla Cina ma con un sentimento di decrescita che potrà aiutare il mondo.
.
Vi lasciamo con i 5 motivi per cui avere fiducia nel 2009:
.
5. La Tesla Motors commercializzerà la prima auto elettrica;
4. l'anno durerà solo 365 giorni;
3. Pippo Baudo non presenterà il "Festival di Sanremo";
2. Roberto Saviano non ha ancora lasciato l'Italia;
1. il Caña Team vi augurerà ancora Buona Pasqua e Buon Natale!
.
P.S.: Buon Anno !

Etichette: , ,

Spillato dal Caña Team alle 00:01 -

0 boccali pieni:

Riempi un boccale !