<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Dal nostro inviato al CERN

martedì 7 ottobre 2008

Ringraziamo il nostro amico Alberto, detto Il Genio, per averci scritto le sue considerazioni riguardo alla sua esperienza in Svizzera, come ricercatore presso il CERN.

"CERN News !
Penso che si chiami fortuna, il fatto di trovarsi al posto giusto nel momento giusto… ed è quello che è successo a me.
A quasi un mese dal 10 settembre, data di "accensione" di LHC, il tanto discusso acceleratore di particelle che consentirà di ricreare sperimentalmente quello che avvenne pochi istanti dopo il Big Bang, credo di poter tracciare un primo bilancio della mia esperienza a Ginevra.

Innanzitutto che cos’è il CERN ?
Il Centro Europeo per la Ricerca Nucleare è, al momento, il più grande "laboratorio" di fisica del mondo, dove più di 3000 scienziati provenienti da ogni angolo del globo ( … anche se bisogna sottolineare che l'Italia è la nazione più rappresentata ! ) sono impegnati in tutti i campi della fisica nucleare e sub-nucleare, dalla ricerca pura alle applicazioni più svariate. Ed è proprio nel campo delle applicazioni che si inserisce la mia fortunata esperienza. In particolare sono entrato a far parte del gruppo della Fondazione TERA ( con sede a Novara ) e durante quest'anno mi occuperò dello studio e della progettazione di acceleratori di particelle per la medicina. Nello specifico, si tratta della cosiddetta adroterapia, ovvero un'evoluzione della più nota radioterapia, che utilizza particelle "pesanti" invece dei Raggi X.

Ma il CERN in realtà non è solo questo, ed alcuni lo hanno definito anche come un esperimento "sociale". Infatti, oltre alla ricerca e alla sperimentazione di nuove tecnologie, il fare parte di una "comunità scientifica" porta anche allo sviluppo di una certa vita sociale: associazioni sportive, culturali, ludiche, ecc. Tutto questo in un ambiente internazionale, e nel quadro di una città altrettanto internazionale come Ginevra, che oltre al CERN, ospita anche numerose agenzie delle Nazioni Unite !
Queste considerazioni, finora lette o sentite da altri, inizio a viverle in prima persona e questo non può che essere motivo di soddisfazione.
Beh, cos'altro dire... nell’attesa di una visita del Caña Team ( così da poter aggiungere una nuova meta alla Guida Viançen ), e di novità su eventuali "buchi neri", mando un saluto tutti i lettori del Blog !

Da Ginevra, per ora, è tutto...
Alberto"

Un augurio al Genio... alla prossima testimonianza !
PS: Nella foto, l'edificio principale del CERN

Etichette:

Spillato dal Caña Team alle 18:05 -

3 boccali pieni:

Ma siete sempre sul pezzo in ogni angolo del globo!

chissà cosa ne pensa il nostro betto dello scippo del nobel della fisica a cabibbo...

bella lì? allora quando farai un salto al nuovo centor di adroterapia di Pavia, fatti vivo... o fai un buco nero al LENA!
    detto da Anonymous Ponc - giovedì 9 ottobre 2008 20:20:00 CEST  

Riempi un boccale !