<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Dall'Italia e dal mondo...

martedì 25 settembre 2007

Alcune brevi notizie che non potete non sapere...

Per qualche settimana tutti gli abitanti di
San Marco in Lamis ( FG ) hanno avuto tra le mani la possibilità di diventare Sindaco della cittadina per un giorno. Bastavano due Euro per un biglietto della lotteria e un po' di fortuna. Alla fine è stato Giuseppe Napolitano, commerciante d'auto, a sedersi sulla sedia più importante di Palazzo Badiale, la sede del Municipio, a fianco del Sindaco eletto, l'avvocato Michelangelo Lombardi, per 24 ore, con pieni poteri: convocare la giunta, ricevere i cittadini e promuovere iniziative a favore dei residenti e degli immigrati. Già si conosce il premio in palio per l'undicesima edizione in programma la prossima estate, ossia quello di diventare parroco per una giornata. Occhio Viancio: pare che i biglietti stiano già andando a ruba !


Se pensate che un francobollo valga un altro vi state sbagliando ! Per festeggiare i 75 anni dell'industria petrolifera nazionale le Poste Austriache hanno stampato un francobollo che raffigura un impianto di estrazione intrecciato con il simbolo del benzene. E dov'è la novità ? È letteralmete racchiusa in una piccola goccia di petrolio: basta sfregarne il disegno e nell'aria si diffonderà l'inconfondibile odore di benzina. In realtà, un'idea simile l'avevano già avuta in Svizzera ( francobollo al cioccolato ), ad Hong Kong ( al thè ) e in Brasile ( francobollo per una campagna di prevenzione degli incendi che sprigionava odore di bruciato ).
Chissà se le Poste Italiane per il decennale del Caña Team ne stamperanno uno con l'aroma di birra ?


Un bel sorriso. Nei giorni scorsi si sono festeggiati i 25 anni dello "smile", il faccino sorridente che è ormai utilizzato in milioni di e-mail e SMS. Ad attribuirsi l'invenzione è stato il professor
Scott E. Fahlman, dell'Università di Pittsburgh, che elaborò il concetto di "emoticon", cioè segni grafici in grado di trasmettere emozioni. Da qui le "faccine" che piangono, che sono perplesse, che fanno l'occhiolino.
Insomma...un modo semplice per far capire il proprio stato d'animo comunicandolo con una tastiera... :-)


Una ricerca francese, che probabilmente può essere valida anche per il resto del mondo, assicura che il miglior amico dell'uomo non sarebbe più il cane ma il telefono cellulare. Due sociologhe hanno osservato a lungo comportamenti e gesti delle persone, cellulare alla mano. Chi conversa molto spesso compie vere e proprie coreografie: cammina, rallenta, si gira su se stesso... Poi c'è chi lo accarezza, chi ci gioca con nervosismo... Secondo lo studio, il cellulare darebbe anche una certo senso di sicurezza.
Sembra proprio che sia ritenuto ben più che un semplice dispositivo elettronico per telefonare. E per questo meriterebbe tutte queste "cure".
Tranquilli amici del Caña Team: il nostro miglior amico continua ad essere un bel boccale di birra...

Etichette:

Spillato dal Caña Team alle 17:15 -

1 boccali pieni:

a partinico, pochi km da corleone, il proprietario dell'azienda vinicola calatrasi, maurizio miccichè, valuta i curriculum di tutti tranne quello di mafiosi (e ci mancherebbe!) e...COMUNISTI! questo perchà nei mafiosi son compresi tutti gli altri?

Riempi un boccale !