<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Schiavi moderni

venerdì 6 aprile 2007

Riceviamo e pubblichiamo una lettera da parte di due nostri amici, Paola e Filippo. Da circa un annetto si sono laureati in medicina e come la maggior parte dei giovani ( e putroppo non solo giovani ! ) sono entrati nel tunnel del precariato, sono diventati quelli che Beppe Grillo definisce "Schiavi Moderni". Il precariato è una privazione della liberta, è una privazione del proprio futuro.


Cominciamo dalle parole di Filippo:
"27 anni, medico laureato dopo 6 anni di studio, abilitato all'esercizio della professione, al secondo anno della Scuola di specializzazione di Anestesia e Rianimazione di Pavia.
Lavoro circa 40 ore settimanali ma mi ritengo tra i più fortunati ! Molti altri miei colleghi specializzandi di chirurgia, cardiochirurgia, cardiologia, nefrologia e medicina interna ne lavorano più di 70 ( dal lunedì al venerdì, dalle 7:30 alle 20/20:30). Per cosa ? Per una borsa di studio esente IRPEF e senza contributi previdenziali INPS, senza ferie pagate nè tantomeno malattia o maternità ( abbiamo 30 giorni di assenza giustificata all'anno oltre i quali ci revocano la borsa ), che ammonta a € 924 ( quota invariata dal 1991 ! ) lordi al mese ( tra l'altro retribuiti bimestralmente ). Già, lordi: perchè bisogna da questi togliere le tasse universitarie di € 1400 annui ( cioè un mese e mezzo di lavoro ).
Inutile dire dei compiti di bassa manovalanza cui siamo tenuti a svolgere quotidianamente: oltre a lavorare molte ore in più di un dirigente medico ( lo Strutturato ), dobbiamo svolgere tutti i compiti che a lui/loro danno noia: lettere di dimissione, cartelle, richieste e altri compiti di facchinaggio ( porta questo qua, porta questaltro di là... ) oltre a seguire e curare i nostri pazienti mentre lui va a pranzare in mensa ( cosa cui noi non abbiamo diritto, o meglio ce l'avremmo ma in quanto borsisti dobbiamo pagare € 4,50, cioè un'ora e 20 minuti di lavoro ! ) o mentre dorme tranquillo la notte invece di assistere alla nostra formazione.
Insomma: responsabilità e doveri di un medico ( in quanto tale ), diritti di uno studente in parole povere.
Dal 1999 un decreto legge ( 368/99 ) prevede la stipula di un CONTRATTO di formazione per i medici specializzandi che comprenda doveri ( numero di ore settimanali e compiti assegnati ) e soprattutto diritti ( ferie pagate, malattia e maternità ).
Essendo in Italia, il tutto sì è perso nei meandri della burocrazia e, purtroppo, non essendo lavoratori, non abbiamo un sindacato che si muova per far valere le nostre richieste ( solo appoggi morale da CIGL, CISL e FNOMCeO ). Così, dal 1999 si arriva al dicembre 2005 in periodo pre-elettorale il governo Berlusconi ha stanziato i fondi per il nostro contratto, senza poi poter far più nulla ( forse era solo una mossa per accaparrare qualche voto ? Non si sa... ). Cambio di governo e nell'aprile 2006, con ampio ritardo rispetto agli anni precedenti, esce il bando di concorso con esame a giugno ( 10 anni fa era a Novembre dell'anno prima ! ).
Ottobre 2006, nella Finanziaria 2007 vengono stanziati i fondi per l'adeguamento dello stipendio ( € 22.700 lordi annui con contributi previdenziali ) e il Presidente del Consiglio firma un DPCM ( Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ) che dà il via libera al processo burocratico di stipula da parte del Ministero dell'Università e della Ricerca del nostro contratto con adeguamento dello stipendio già da Novembre 2006.
E così è stato: per i mesi di Novembre e Dicembre stipendio aumentato di € 20 netti causa trattenute previdenziali. Poi per i mesi successivi stop alle trattenute e ritorno alla vecchia borsa di studio.... e le trattenute dove sono finite ?
Siamo ad Aprile e del nostro contratto ancora non si sa nulla..."


Passiamo a Paola:
"27 anni, medico laureata a Luglio 2006, abilitata all'esercizio della professione, in attesa dell'uscita del Bando di concorso. Già, in attesa da 9 mesi dalla laurea in cui non ho potuto guadagnare un euro. Per fare il medico devi fare prima l'esame di stato ( 2 prove d'esame all'anno, costo tra tasse e marche da bollo circa € 300 ) con tirocinio di 3 mesi ( inizio a novembre 2006 per aspettare chi si laurea ad ottobre ) e quindi esame il 15 febbraio. Poi non basta perchè DEVI iscriverti all'Ordine dei Medici ( prezzo prima iscrizione € 400 ) ed aspettare la prima riunione dell'Ordine che ti ammetta ( un'altro mese perso ). Sono medico a tutti gli effetti dal 26 marzo, esattamente 8 mesi dopo la laurea, non ho potuto guadagnare nulla, ma ho dovuto spendere € 700 per poterlo fare.
Ora attendo un bando, che l'anno scorso è uscito il 15 Aprile, ma quest'anno non uscirà prima del 19 ( data in cui la conferenza Stato-Regioni discuterà del numero di posti da assegnare ad ogni ateneo ) e con il weekend di mezzo e il ponte del 25 aprile c'è il rischio che esca i primi di Maggio. Dall'uscita devono passare 60 giorni prima della prima prova del concorso ( e siamo a Luglio ), la seconda è la settimana successiva e bisogna attenderne un'altra per i risultati. E siamo quasi a fine Luglio. Totale 12 mesi lavorando gratis, già lavorando. Perchè per entrare in specialità ( i posti sono sempre meno del numero totale dei medici laureati in quell'anno ) devi frequentare il reparto in cui aspiri ad entrare ed essendo lì solo per doverti far vedere e per la gloria personale devi farti ancora più il mazzo di uno specializzando !
Così tutti i giorni dalle 8:10 alle 21/21:30 per € 0 all'ora e senza nessun diritto."


Il 2-3-4 Aprile si sono astenuti dalle proprie attività e sono scesi in piazza a richiedere l'immediata uscita del bando e del contratto di formazione.
A Roma, il 2 aprile, nel costo di un manifestazione nazionale, sono stati accolti dal Sottosegretario del Ministero che ha promesso ( ancora ! ) una prossima risoluzione di tutto ( dopo il 19 Aprile). Qui, alcuni filmati delle manifestazioni.


Per maggiori informazioni visitate il sito www.specializzandi.org e leggete questo articolo tratto da Venerdì di Repubblica.

Etichette:

Spillato dal Caña Team alle 09:24 -

1 boccali pieni:

cari paola e pippo grazie! grazie per aver svelato quello che tutti sanno, ma nessuno può dire... vi sono vicino (quando si toccano i diritti dei lavoratori il mio animo da ex rappresentante sindacale in fabbrica viene fuori). nel mio piccolo cercherò di far sapere la vostra storia. un abbraccio resistente

Riempi un boccale !