<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Un futuro alla Coop

martedì 25 luglio 2006

C'era una volta una bambina con un quadernone verde e dei fiori rossi finti di fianco... Così inizia una delle più belle favole che tutti i bambini si sentono raccontare dai propri genitori.

Ma chi l'avrebbe mai detto che quella bambina sarebbe diventata un giorno farmacista ? E che si sarebbe pure fidanzata con un giornalista ( Non c'entra niente... ma era bello scriverlo perchè faceva rima ) ?
E chi l'avrebbe mai detto che un giorno, il glorioso blog del Caña Team, le avrebbe dedicato un post tutto per lei ? Forse una risposta a quest'ultima domanda c'è: anche lei "reduce di Santiago", ha visto nascere il Caña Team nelle bettole di mezza Spagna nel 2003 e l'ha poi visto sulle "festanti" strade di Colonia nel 2005. E pensandoci bene, e davvero strano che frequentandoci sia comunque così brillante.

Naturalmente, dopo lo scandalo delle lauree facili ( nel quale è stato coinvolto anche il "nostro" Paciugo, altrimenti col cavolo che usciva da là dentro... ), l'università italiana doveva dare un segnale di discontinuità con il passato: per questo Elena è stata motivata per dare tutto il possibile per arrivare al massimo risultato. L'effetto inaspettato di tutto ciò e che è riuscita a fare addirittura meglio della somma dei voti del Tombolotto e del Ricciolo ( che sembrano due ingenui, ma durante le sessioni d'esame ci stupiscono sempre... ).
Adesso si spalancano le porte del magico mondo del lavoro e quando ci troveremo alla Coop per fare la consueta spesa prima del "pranzo sociale", la passeremo a trovare tra il "banco salumi" e la "pescheria" e a farci consigliare gli ultimi ritrovati in campo farmaceutico. D'altra parte, basta che sul camice bianco attacchi l'adesivo "Coop", ed il gioco è fatto.

Dal Caña Team le più grosse congratulazioni per il risultato raggiunto e un "in bocca al lupo" per tutto quello che succederà da oggi in avanti. Fino da adesso ci rendiamo disponibili per il consueto aperitivo post-laurea... quando vorrai, sai che noi ci siamo...

Ah, come ben sapete, tutte le più belle favole finiscono sempre bene e, per chi se lo fosse dimenticato, su quel quadernone verde che teneva in mano Elena ( di cui avevamo parlato all'inizio ) c'erano scritti tutti i segreti per prendere 110 e lode... Non è che si è trasformato in Shrek, come vedete nella foto qui a sinistra...

Etichette:

Spillato dal Caña Team alle 22:08 -

1 boccali pieni:

Ciao a tutti, è la prima volta che scrivo sul vostro blog ma non è sicuramente la prima volta che vi leggo...mi ha fatto davvero piacere ricevere così tanti complimenti, sia qui che sul blog di Ale.
Ci vediamo alla Coop...ma solo quando mi vorrete come consulente per il pranzo sociale!

Un abbraccio a tutto il Cana Team.
La vostra farmacista
Elena
    detto da Anonymous Elena - mercoledì 26 luglio 2006 22:46:00 CEST  

Riempi un boccale !