<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Non ci resta che Tosatti...

lunedì 22 maggio 2006

Tra il piattume che ci offre la tv generalista ( quella che si vede senza decoder e parabola ), Sportitalia era la vera novità .
Nata dalla collaborazione tra Eurosport ( potendo quindi contare sui diritti televisivi acquistati da questa emittente ) e il finanziere tunisino Tarek Ben Ammar, Sportitalia offriva sport 24 ore su 24, in chiaro, trasmettendo programmi informativi e competizioni ( la maggior parte in diretta ) sulle discipline sportive più popolari ( calcio, basket, ciclismo, volley e motori ) e informazioni sugli sport cosiddetti minori ( rugby, surf, nuoto e canottaggio ). In più offriva una vasta copertura dello sport/spettacolo più seguito e discusso del momento: il wrestling.
Una televisione che ricordava i tempi d'oro di TeleCapodistria e dei primi mesi di Tele +2, una vera manna dal cielo per noi amanti dello sport.
Tutto questo fino alla settimana scorsa, anticipando di qualche mese la decisione di irradiare il segnale solo dal digitale terrestre o via statellite. Infatti Tarek Ben Ammar ha venduto le frequenze in chiaro ( le ex frequenze di Tele+ bianco e Tele+ nero ) a Mediaset che le userà per irradiare il segnale della propria tv sui cellulari di nuova generazione. Un bel bottino per il finanziere tunisino, un colpo basso per tutti noi: per vedere le partite di calcio dei campionati sudamericani o di quello olandese, le partite dell'NBA, le informazioni giornaliere sul mondo del basket o di certe manifestazioni oscurate da Rai e Mediaset ( tipo le Paraolimpiadi ) si dovrà comprare il pacchetto digitale di Sky o essere in possesso del decoder del digitale terrestre ( e avere la fortuna di captare il segnale... ).
Ci mancherà la competenza di Stefano Benzi, il programma sul basket delle 19 con Dan Peterson, ma soprattutto la freschezza di tutto il team.

A noi non ci restano che i commenti di Tosatti e di Mughini. A meno che una telefonata di Moggi...

Etichette:

Spillato dal Caña Team alle 12:39 -

0 boccali pieni:

Riempi un boccale !