<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d18776345\x26blogName\x3dCa%C3%B1a+Team+-+Il+Blog+Ufficiale\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dBLUE\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://canateam.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://canateam.blogspot.com/\x26vt\x3d2497752311118286381', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script>

Il Partito del Wrestling

venerdì 3 febbraio 2006

A sfidare i conservatori ( che hanno vinto le elezioni, ma che si trovano con una maggioranza risicata ), i liberali, l'NDP ( progressisti di sinistra ) e i francofoni del Bloc Quebecois, ovvero i quattro partiti tradizionalmente più "forti", alle elezioni parlamentari canadesi, svoltesi il 23 gennaio, c'era anche il piccolo "Partito del Wrestling".

Un incontro durato dieci ore è stato il metodo con il quale è stato eletto il segretario. Al vincitore della spettacolare competizione è stata concessa la «libertà», almeno fino alla data delle elezioni: niente più ring, solo pratiche da sbrigare per la gestione della compagna elettorale. Nulla di nuovo rispetto ai memorabili Congressi dei partiti italiani, dove i «match» per la scelta dei segretari duravano anche più di dieci ore !
Il nuovo leader politico non è però stato in grado di "gestire" al meglio la campagna elettorale, in quanto il suo partito non è riuscito ad ottenere alcun seggio.

In "astinenza" anche il Marijuana Party. Cannabis libera, legalizzazione della marijuana a scopo terapeutico, ma anche modifica del sistema elettorale, una politica antiamericana, pacifismo e difesa dei diritti umani il loro "serissimo" ( a detta del fondatore Marc-Boris St. Maurice ) programma politico.

PS
Da notare come i colori della divisa di Hulk Hogan si intonino perfettamente con la livrea del Caña Team.

Etichette:

Spillato dal Caña Team alle 11:23 -

1 boccali pieni:

In Italia la genesi dei partiti vide anche quello dell'Amore guidato da Moana Pozzi(con un discreto 3%) e Ilona Staler(al secolo Cicciolina)(o si dice il contrario?)parlamentare alla camera(o in camera dipende).Infine nella mia lunga esperienza lavorativa(mettete da parte le risate)in mezzo al ceto medio borghese italico stufo dei partiti c'erano equamente divisi i due poli intorno al 20% cadauno ma con il 60%,sopratutto da parte maschile,le elezioni le avrebbe vinte,secondo anche quotate agenzie di indagine un partito unico che avrebbe preso il comando quasi plebiscitario:il partito del misuaghe o per chi non sa il giapponese il partito della f...(beep)

Riempi un boccale !